logo_2cmultiservicesrl-logo2
SEDE OPERATIVA:
Via S.Rita 7 -Osimo - AN
Telefono: 071 2410945
Mobile: 320 8941433
info@2cmultiservice.com
logo_2cmultiservicesrl-logo2
SEDE OPERATIVA:
Via S.Rita 7 -Osimo - AN
Telefono: 071 2410945
Mobile: 320 8941433
info@2cmultiservice.com

Prodotti e Servizi

SERVIZI

WATER i

  • Installazioni

  • Manutenzioni

  • Collaudi

  • Sopralluoghi

  • Assistenza Tecnica

page_wateri1

http://www.wateri.it/wateri

EUR, , CTCash, Credit Card, PayPal etc.€€http://www.2cmultiservice.com/manager/bookingImg.php?id=838896&img=copertina&thumb=0

TERMOIDRAULICA

 nInstallazione e Manutenzione di impianti termoidraulici


STUFE e CALDAIE a BIOMASSE

 nInstallazione e Manutenzione di Stufe/Caminetti a Pellet - Caldaie a Biomasse in genere


CLIMATIZZATORI

 nInstallazione e Manutenzione di Climatizzatori in pompa di calore ad alta efficienza energetica.


CALDAIE A GAS

 nInstallazione e Manutenzione annuale di Caldaie a Gas e Scaldabagni di ogni genere


CANNE FUMARIE

 nInstallazione di Canne Fumarie per prodotti a Gas, Pellet e Legna


PULIZIA IMPIANTI FUMARI

 nManutenzioni e Videoispezioni di Canne Fumarie diametro 80 e 100


IMPIANTI SOLARI TERMICI

 nIstallazione e Manutenzione di Pannelli Solari Termici



MODALITA' PER INSTALLAZIONE di prodotti a Biomassa

Per la corretta installazione attenersi alle indicazioni riportate sul manuale di Installazione Uso e Manutenzione rilasciato dal produttore e alle norme tecniche di installazioni vigenti. L’installazione di stufe e caminetti secondo la norma tecnica italiana UNI 10683:2005 prevede:

VERIFICA DELLA COMPATIBILITA' DELL'IMPIANTO

Chiedete a personale qualificato, prima del montaggio, un sopralluogo per verificare se l'ambiente di posa è compatibile con l'apparecchio di combustione.
In particolare la verifica deve riguardare:

Capacità portante del solaio
  • Installazione in adiacenza di materiali combustibili o su pavimento in materiale infiammabile (ammessa purché venga interposta idonea protezione)
  • Volume minimo dell'ambiente
  • Caratteristiche dimensioni e materiale del camino-canna fumaria
  • Idoneità del comignolo
  • Prese d'aria
  • Presenza di ulteriori apparecchi di riscaldamento

Sistema di evacuazione dei fumi

Collegamento alla canna fumaria:
  • La canna fumaria deve ricevere un solo generatore di calore
  • È ammessa la realizzazione di apparecchio composto da camino e forno di cottura con un unico punto di scarico
  • È vietato convogliare nello stesso canale da fumo lo scarico proveniente da cappe di apparecchi di cottura

Il camino (canna fumaria) deve essere:
  • Distanziato da materiale combustibili e/o infiammabili
  • Realizzato in materiali adatti a resistere alle sollecitazioni meccaniche, al calore, all'azione dei prodotti della combustione e alla condensa
  • Con andamento prevalentemente verticale con deviazioni non superiori ai 45°

Camino

È l’insieme di elementi che costituisce l’impianto fumario (raccordo fumi/canna fumaria) allo scopo di garantire l’evacuazione dei fumi e lo smaltimento in atmosfera.

La direttiva CEE/89/106 Prodotti da costruzione - CPD prevede che possano essere immessi sul mercato esclusivamente prodotti da costruzione marcati CE nella rispondenza alle norme armonizzate.
L’entrata in vigore della norma armonizzata EN 1856/1 e della EN 1856/2 prevede che tutti i camini metallici vengano dotati di una dichiarazione di conformità che specifichi i requisiti prestazionali secondo gli standards previsti dalla norma EN 1443.
La rispondenza a tali standards è riscontrabile dalla marcatura CE sulle confezioni del prodotto, sulla dichiarazione di conformità, nella documentazione e dalla presenza di una targhetta identificativa da apporre sul camino installato.


REQUISITI PRESTAZIONALI E DESIGNAZIONE

La marcatura CE, apposta sulla documentazione del prodotto, attesta che vengono rispettati i requisiti di resistenza meccanica e stabilità, sicurezza in caso di incendio, igiene, salute e ambiente, sicurezza di utilizzazione, protezione contro il rumore, risparmio energetico ed isolamento termico.

Collaudo e documentazione
L'installatore deve fornire al cliente:
  • Il libretto d'uso e manutenzione dell'apparecchio fornito dal costruttore
  • Descrizione di massima o schema o documentazione fotografiche delle eventuali modifiche impiantistiche

Prese d'aria
  • Assicura una completa combustione di legna
  • Evita consumo interno di ossigeno
  • Non mette in depressione la stanza

Condotti da fumo
  • I condotti devono avere sezioni costanti; eventuali cambiamenti di sezione sono ammessi solo all’uscita dell’apparecchio
  • Canale da fumo o raccordi devono essere di materiale adeguato alla combustione di combustibili solidi, i cambiamenti di direzione devono essere realizzati con l’impiego di gomiti aperti non maggiori di 45°, devono essere di sezione costante.
  • Canna fumaria deve essere a tenuta dei prodotti della combustione, le deviazioni dell’asse non devono essere maggiori di 45°. Per quanto riguarda le dimensioni della canna fumaria bisogna attenersi alle indicazioni del costruttore. Lo scarico diretto dei prodotti della combustione deve essere previsto a tetto.
  • Comignolo deve avere sezione interna uguale a quella del camino, deve essere costruito in modo tale da garantire l’entrata di agenti atmosferici, essere posizionato in maniera tale da disperdere in maniera adeguata dei prodotti della combustione.
  • Prese d’aria deve essere effettuata seguendo le indicazioni riportate dal costruttore permette l’adeguato apporto di aria necessaria per la combustione.

Collegamenti elettrici e idraulici

Attenersi alle indicazioni riportate nel Manuale di Installazione Uso e Manutenzione rilasciate dal produttore.
I requisiti specifici per i circuiti idraulici degli impianti termici quali stufe e caminetti per il riscaldamento di tipo domestico alimentati a combustibile solido con vaso di espansione aperto o chiuso sono regolati in Italia dalla norma UNI 10412-2.

SEDE LEGALE:

Via S.Rita 7 - 60027 - OSIMO (AN) 
P.IVA/C.F.  02583630427
REA: AN - 199158
Create a website